BILANCIO OPERE PUBBLICHE, COMPLETATI LAVORI PER 4 MILIONI E MEZZO, INVESTIMENTI PER OLTRE 20 MILIONI ENTRO IL 2024

Pubblicato il 22 dicembre 2021 • Comunicati Stampa

Montecchio Maggiore, 22 dicembre 2021 - Fine anno tempo di bilancio anche per le opere pubbliche, in tutto 26 milioni e 900mila euro tra interventi completati dal 2019 al 2020 (per un importo di 4 milioni e mezzo di euro), tutt’ora in corso e già consegnati alle imprese (un altro milione e mezzo di investimenti), progetti e studi di fattibilità per il triennio 2022-2024 (preventivati 20 milioni e 800 mila euro).

Una mole di lavori notevole che ha impegnato i nostri uffici per seguire tutte le fasi dei procedimenti. – ha spiegato il sindaco di Montecchio Maggiore, Gianfranco TrapulaDa un lato si tratta di opere di manutenzione per garantire ad esempio la sicurezza stradale, degli edifici scolastici o sportivi, dall’altro però abbiamo concluso anche numerosi cantieri importanti che contribuiranno non soltanto a rinnovare Montecchio Maggiore, ma anche ad ampliare la nostra offerta turistica e di servizi, come il nuovo teatro Sant’Antonio o la nuova pista ciclabile sull’argine del Guà. Da qui al 2024 abbiamo previsto oltre 20 milioni di investimenti, si tratta – conclude il primo cittadino – di una progettazione ambiziosa che mira a reperire fondi dal Pnrr”.

Opere ultimate nel triennio 2019-2021 (importo totale 4.525.000,00 euro)

Tra gli interventi più importanti completati nell’anno che si è appena concluso c’è il rinnovo completo, con miglioramento sismico, della palestra della scuola “A. Manzoni” (100mila euro: rifatti il tetto, gli infissi, gli spogliatoi e la pavimentazione sportiva, la struttura sarà inaugurata ufficialmente non appena la situazione legata all’emergenza Covid lo consentirà. Molte le risorse che sono state concentrate sugli interventi che riguardano le scuole, con la nuova copertura per la Primaria “G. Zanella” ad Alte Ceccato (200mila euro), e per la scuola dell’Infanzia “J. Piaget” a Montecchio Maggiore (150mila euro). Ultimata anche la riqualificazione della piazza di Valdimolino, che verrà intitolata al parroco “don Natale Zambon”, per un investimento di altri 150mila euro, in dirittura d’arrivo anche l’impianto di illuminazione. E ancora dalla manutenzione straordinaria per il Museo Civico Zannato, 200mila euro, alle nuove piste ciclabili, con il nuovo percorso sull’argine Guà, opera da 1,2 milioni di euro, anche questa di prossima inaugurazione, ma anche con il primo stralcio della ciclabile Cordellina, 400mila euro.

Altri interventi completati nel 2020: ristrutturazione ex casa del custode dei magazzini comunali per la nuova sede dell’Ais (associazione italiana soccorritori) sezione di Montecchio Maggiore, segnaletica stradale, riqualificazione del parcheggio e dell’ingresso del cimitero capoluogo, manutenzione asfalti in viale Vittoria, illuminazione centro storico e Alte Ceccato.

Cantieri in corso (importo totale 1.515.000,00 euro):

Dal nuovo rondò per eliminare l’impianto semaforico tra viale Trieste, via Nogara e via don Attilio Pozzan (350mila euro), fine lavori prevista per la prossima primavera, al recupero delle facciate ex Stazione Duomo (100mila), alla ristrutturazione dell’ultimo piano del Museo Zannato che nel 2022 spegnerà 100 candeline, fino ad arrivare al secondo stralcio della pista ciclabile Cordellina. Si tratta di opere che si concentrano sia sul recupero di edifici pubblici sia sul miglioramento della viabilità cittadina nell’ottica di una mobilità sempre più sostenibile. Tra i lavori a oggi in corso: l’efficientamento dell’illuminazione pubblica in viale Europa e piazza Valdimolino, le nuove cellette ossario al cimitero capoluogo, la nuova fermata Svt nei pressi della Fiamm.

Progetti – studi di fattibilità 2022-2024 (importo totale 20.865.000 euro)

Punta di diamante il nuovo teatro Sant’Antonio, già approvato il progetto definitivo per la ristrutturazione e l’ampliamento del fabbricato per un milione e mezzo di investimento in lavori che comporteranno anche un innovativo intervento di adeguamento antisismico.

Previsti inoltre diversi interventi sulle strutture sportive, dal nuovo campo di allenamento sintetico di Alte (450mila euro) e di San Pietro (mezzo milione di euro), al rifacimento ed allargamento del campo da calcio S. Vitale (490mila euro), il rinnovo della pista di atletica (230mila euro) al polisportivo di Montecchio, fino ad arrivare al progetto, da 4 milioni e 400mila euro, per il nuovo palazzetto dello sport di fianco all’attuale polisportivo.

Da ricordare inoltre il progetto per la nuova scuola dell’Infanzia Rodari, 1,3 milioni di euro, ma anche il progetto per il miglioramento antisismico del Municipio, 4,5 milioni di euro, la riqualificazione di piazza Carli (2 milioni di euro), e quello per il consolidamento delle mura del Castello di Giulietta (250mila euro). Per quanto riguarda la mobilità sostenibile, la pista ciclabile Montorsina,770mila euro, progetto che consentirà di mettere in sicurezza il tratto.

Sul fronte della viabilità infine c’è da segnalare raccordo e rampa nord del nuovo cavalcaferrovia sul Melaro, che collega la S.R. 11 a via Melaro, con un investimento da parte del Comune di 1,1 milioni di euro. Si tratta di un’opera già prevista da tempo per realizzare la circonvallazione Est di Montecchio Maggiore, oggi quanto mai necessaria per alleggerire i flussi di traffico in vista dei cantieri della Tav. Anche se il Comune di Montecchio Maggiore sarebbe già pronto a partire con i cantieri, il cronoprogramma della Tav ha fatto slittare l’inizio di quest’intervento al 2023.