Museo d'Estate: I RITROVAMENTI DI ETÀ LONGOBARDA A MONTICELLO DI FARA. Nuovi dati archeologici dal territorio vicentino

Pubblicato il 15 giugno 2021 • Territorio Via S. Bernardino, 36075 Montecchio Maggiore-Alte Ceccato VI, Italia

I RITROVAMENTI DI ETÀ LONGOBARDA A MONTICELLO DI FARA. Nuovi dati archeologici dal territorio vicentino 
Rassegna a cura del Museo Zannato

La Dott.ssa Claudia Cenci della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio Verona, Rovigo, Vicenza, presenta i primi dati sull'importante sito di età longobarda rinvenuto a Monticello di Fara, nel Comune di Sarego (VI). I reperti sono emersi durante le attività di archeologia preventiva per la realizzazione della nuova condotta Montecchio Maggiore-Brendola-Lonigo, che sostituirà le fonti idriche contaminate da PFAS, opera realizzata per Regione Veneto da Veneto Acque. Lo scavo, condotto tra settembre e dicembre 2020, ha restituito un’estesa necropoli di oltre 50 tombe databili tra la fine del VI sec. e l'VIII sec. d.C., collocate intorno ai resti di un edificio di culto altomedievale, secondo un modello funerario di straordinario interesse. Tra i corredi funerari particolarmente degno di nota è quello di una tomba maschile di alto rango, composto da scudo da parata, lancia, spatha, fibbie di cintura, frecce e speroni. Oltre all'importante ritrovamento di Sarego, saranno presentati in anteprima nuovi dati archeologici emersi durante le attività di archeologia preventiva per la realizzazione del nuovo tratto di acquedotto, in particolare nei comuni di Lonigo, Sarego, Montecchio e Brendola.

INGRESSO GRATUITO. Posti limitati. Prenotazione obbligatoria museo@comune.montecchio-maggiore.vi.it o 0444 492565.